sabato 18 febbraio 2017

Carnevale Savianese: intervista al Presidente del comitato "Quelli della notte" alla vigilia della prima sfilata dei carri allegorici

Saviano, piccolo paesino della provincia di Napoli, quest'anno è alla trentanovesima edizione del Carnevale. Dal 1979 la sfilata di carri allegorici organizzata in occasione del Carnevale è divenuta sempre più popolare tra i comuni limitrofi, attirando migliaia di visitatori. Il programma del "Carnevale se chiammava" prevede per il prossimo mese una serie di eventi organizzati all'insegna del divertimento e della convivialità.


Alla vigilia della prima sfilata che vedrà posizionare i carri allegorici lungo Corso Italia e Piazza XI Agosto, ho incontrato il Presidente del comitato "Quelli della notte", dott. Alessio Aria, al quale ho rivolto qualche domanda per conoscere più a fondo un pezzo di storia del mio paese.

Quando è nato il comitato "Quelli della notte" e che ruolo ha rivestito per Lei in questi suoi anni di storia prima che venisse nominato presidente?


Il comitato "Quelli della notte" fa il suo ingresso nel Carnevale Savianese nel 1986 grazie all'entusiasmo e all'aggregazione di un gruppo di giovani del rione, portando fin da subito una ventata nuova e trasgressiva con le prime brasiliane prestanti e seminude che ballano a ritmo di samba, nonostante il freddo, catturando l'attenzione dei presenti. Erano anni di grande entusiasmo in cui, più che al carro allegorico, si pensava soprattutto al divertimento e a trovate originali che potessero sbalordire la folla. 
Negli anni '90 si comincia a pensare di dover coniugare divertimento e bellezza del carro allegorico e da allora è stato un continuo crescendo: dalle figure statiche e immobili si è passati ai primi carri allegorici con i movimenti e alla cartapesta, lavorata direttamente dai soci del comitato che, con gli anni e sull'esempio di Putignano, sono diventati veri e propri "maestri"in questa nobile arte, dilettandosi con bravura e passione nella realizzazione di carri allegorici. 

Prima che venissi nominato presidente la mia figura era di semplice associato. Legato a questo comitato da una appartenenza rionale, con "Quelli della notte" ho partecipato a numerosi carnevali della mia infanzia e adolescenza. Con loro mi sono mascherato per numerose manifestazioni, poi per impegni di lavoro, anche fuori Campania, non ho potuto più partecipare attivamente.
Quest’anno, riavvicinatomi a questo comitato, a sorpresa, sono stato nominato Presidente. Tengo a precisare che la mia è solo una figura rappresentativa. Per fortuna Il comitato è formato da tutte persone mature, capaci di lavorare in autonomia e soprattutto di portare a termine gli impegni presi, per tale motivo non serviva loro una guida. Anzi posso dire che questa mia funzione sta portando benefici soprattutto a me, sto apprendendo molte cose che prima non sapevo e sto imparando molte cose da chi del comitato ne ha fatto sempre parte. Sono, infatti, le persone più mature di me che hanno contribuito maggiormente alla preparazione di tutto. Lavorando attivamente alla preparazione del carro allegorico e consigliandoci sull’organizzazione di tutta la manifestazione. Da loro possiamo solo imparare, oltre al fatto che sono ancora una colonna portante di questa associazione.

In qualità di presidente del comitato "Quelli della notte - Rione Teglia" per il biennio 2017 e 2018, che attività ha organizzato al fine di sostenere la tradizione quarantennale del Carnevale Savianese ed in particolare per il carro allegorico della sua contrada di appartenenza?

Dopo questo avvicendamento alla presidenza, la nostra attività principale è rivolta soprattutto a lanciare un segnale al Carnevale Savianese che il comitato "Quelli della Notte" è ancora vivo e soprattutto attivo. Siamo voluti passare, quindi, solo dalla mera attività di preparazione del carro allegorico, attività svolta egregiamente fino ad oggi, ad una vera e propria pubblicità del rione e del comitato. Abbiamo iniziato con la manifestazione “Colazione con Babbo Natale”, poco prima di natale allestendo un vero e proprio villaggio per bambini con giochi gonfiabili, pop-corn e zucchero filato, ed un Babbo Natale vero col quale i bimbi potevano fare le foto. Abbiamo continuato organizzando una tombolata con molti premi, accompagnata da una cena tipica, intrattenimento musicale e teatrale. Ora sono in programma varie uscite di presentazione del carro in collaborazione con alcuni esercizi commerciali e bar del paese, poi la nostra tipica festa rionale dove verranno preparate specialità culinarie dalle nostre cuoche ed in quell’occasione il nostro laboratorio verrà aperto a chiunque voglia partecipare alla serata.
Previsti, ancora, vari eventi anche in estate per i quali ora non posso anticipare particolari e sono in cantiere numerosi eventi e rappresentazioni per il carnevale 2018 che presto saranno messi alla valutazione del nostro direttivo.


Qual è il tema che il comitato "Quelli della notte" ha scelto di rappresentare per il Carnevale 2017?

Il carro si rifà alla parodia di Don Chisciotte il quale, in compagnia del suo fedele scudiero Sancho Panza, si lanciava in battaglie impossibili come quelle contro i mulini a vento. In questa rappresentazione allegorica, i due cavalieri subiscono il fascino della modernità; infatti, i cavalli sono stati sostituiti da una rombante motocicletta ed i mulini a vento dal più famoso "Moulin Rouge" simbolo di divertimento e trasgressione.
Il tutto riportato ai giorni nostri è facilmente collegabile alle stragi del sabato sera, quando i giovani, dopo aver trascorso molte ore in discoteca ad ascoltare musica assordante ed aver consumato bevande alcoliche e sostanze poco lecite, si mettono al volante di costose macchine veloci diventando così un pericolo per se stessi e per gli altri!
Tema , purtroppo, ancora attuale e molto diffuso soprattutto tra i giovani, esposto in questa manifestazione che è l’emblema del divertimento. Un modo per sensibilizzare le persone e fare in modo che il divertimento resti tale.





Quanti sforzi e ore di lavoro ha impiegato, unitamente ai membri del comitato, per la messa in opera del carro allegorico? 

Mi permetta di correggerle la domanda, “ha impiegato” non è corretto, è molto più corretto dire “avete impiegato”. Nella nostra associazione si è sviluppata un buona coesione e collaborazione un po’ di tutti.
Il lavoro fisico di preparazione e lavorazione del carro è iniziato lo scorso Novembre. Ha impiegato all’inizio solo i sabato e le domeniche, poi da gennaio il lavoro ha iniziato ad interessare anche tutti i pomeriggi della settimana, compresa la domenica pomeriggio. Dopo l’elaborazione del bozzetto iniziale con la disposizione dei vari pupazzi e personaggi, il lavoro svolto è stato molto articolato e meticoloso. 


Da un lato lo studio e la realizzazione dei movimenti, dal nostro bravissimo e validissimo Francesco detto “Ciccio”, aiutato sul lato della automazione elettrica da Giuseppe, dall’altro la rielaborazione dei pupazzi con lavori di cartapesta e la riverniciatura di tutte le parti. Attività svolte da Andrea e dai due Salvatore e Mimì, persone che hanno fatto la storia di questo comitato, accompagnati dalle nuove leve: i vari Giuseppe, Carmine e Lorenzo. Attività svolte egregiamente ed in modo congiunto che hanno portato ad un risultato eccezionale. 
Non voglio tralasciare la attività organizzativa svolta dall’unica donna attiva nel gruppo, la nostra Michela, membro del comitato organizzativo di tutta la manifestazione del Carnevale. Un vero e proprio tramite tra noi e le istituzioni Savianesi, partecipando in modo attivo alla macchina organizzativa di tutta la manifestazione e cercando di contrastare gli intoppi burocratici che spesso si sono presentati ma che, grazie alla bravura ed alla caparbietà solo di tutto il comitato organizzativo, non hanno ostacolato il prosieguo dei preparativi.
Prima della preparazione del carro l’attività che svolta in varie riunioni è stata quella di scelta del tema da trattare, programmare le serate e le uscite, preparazione degli eventi.
Come vede, il lavoro svolto non è solo della lavorazione del carro ma tutta una serie di attività congiunte che sono state svolte, oltre dalle persone indicate, anche da altri associati. Altri associati che, per importanti impegni di lavoro, non sono riusciti ad essere presenti giornalmente, ma che in ogni modo hanno dato sempre il loro supporto ed il loro aiuto in tutte le attività svolte ed in quelle in corso. 

Ha già pensato al tema per il carro allegorico del 2018? Ci può dare qualche anticipazione?

Per l’anno prossimo non abbiamo pensato ancora a niente di concreto, solo idee per ora.
Il nostro comitato ha sempre trattato temi politici e sociali attraverso parodie goliardiche. Di sicuro la linea che seguiremo sarà ancora questa.
Come anticipazioni non riesco a farle niente. Ma son sicuro che anche l’anno prossimo il nostro comitato si presenterà ancora più compatto, con una partecipazione massiccia da parte di tutti gli associati e spero anche con qualche nuovo socio in più. La speranza è quella di crescere sempre più e di essere un punto di riferimento del Carnevale Savianese, come lo siamo stati da 30 anni a questa parte.
Do appuntamento a tutti i lettori a Saviano nei giorni del 19, 26 e 28 febbraio per le sfilate dei carri allegorici e vi invito a consultare i siti istituzionali del comune, nonché la nostra pagina facebook, per i vari appuntamenti rionali.

Ringrazio il Presidente del comitato "Quelli della notte" per la Sua disponibilità e non mi resta che unirmi al suo invito e consigliarvi a trascorrere qualche ora di spensierata allegria per le strade del comune di Saviano nelle giornate del 19,26 e 28 febbraio per la trentanovesima edizione del Carnevale Savianese.

4 commenti:

  1. Amazing post, dear! :) Do you want to follow each other? Let me know on my blog and I'll follow you right back :)

    xx Veronica
    Welcome to Mango Juice fashion blog

    RispondiElimina
  2. Una bella intervista, complimenti! E' stato bello leggere e scoprire tante informazioni interessanti riguardo al vostro ben Carnevale. Chissà, magari l'anno prossimo porterò la mia bimba ad ammirare la sfilata dei carri!

    RispondiElimina
  3. Sarebbe bellissimo partecipare al carnevale savianese!

    RispondiElimina